Domenico

Maggio 2019
La mattina del 5 novembre 2014, l’attenzione della prima volontaria giunta al rifugio, viene catturata da Bianca e Rocky, due grossi cani che stavano abbaiando furiosamente. Raggiunti di corsa si è accorta che avevano accerchiato un povero cagnetto e lo tenevano immobilizzato con il loro abbaiare. Non ci ha messo molto a capire l’ennesima vergogna che aveva davanti agli occhi: un piccolissimo cane è stato infilato dentro una busta di carta e gettato all’interno del rifugio in balia dei nostri cani. Una creatura indifesa che ha passato tutta la notte in preda al più cieco terrore,  questa è la realtà con cui siamo obbligati a scontrarci ogni santo giorno, la realtà di una terra ignorante e arretrata, chi ha il coraggio di compiere simili gesti non può essere definito umano, aiutateci a far dimenticare a Domenico il suo passato, è un ccagnetto di una bellezza straordinaria!

Oliva
Brando
Top