Teo

Maggio 2019
La mattina del 20 aprile 2019 i carabinieri arrivano al rifugio per segnalare la presenza di un cane che giace a terra alla periferia del paese. E’ un maschio, un labrador, molto magro, con delle grosse e sanguinanti ferite sul viso, gli arti sono dolenti e molto gonfi a causa di una poliartrite da leishmania, ha il corpo martoriato dalla malattia e dalla trascuratezza con cui ha dovuto convivere per il menefreghismo dell’uomo. A seguito della visita veterinaria abbiamo iniziato la somministrazione di una terapia antibiotica e antinfiammatoria, è risultato positivo alla leishmania e inizieremo a curare anche questa malattia. L’abbiamo chiamato Teo, è un cane di ottimo carattere, sopporta pazientemente le cure e le medicazioni, ha un grande appetito e siamo certe che riuscirà a scordare il suo triste passato, forza Teo la tua vita ricomincia da qui!

Ivan
Taggato con: ,
Top